Al volante di un’auto presa a noleggio, stava pedinando la sua ex per le strade del centro di Cesano Maderno, in Brianza. Deciso a raggiungerla. Nel baule, una bottiglietta di acido solforico. A impedire che la raggiungesse ci hanno pensato i Carabinieri della Tenenza cittadina, che hanno arrestato un quarantenne di Truccazzano.

Stalker con l’acido in auto

L’uomo, un 40enne di Truccazzano già noto alle forze dell’ordine, è finito in arresto per atti persecutori. La donna per decenni era stata la sua compagna, e che per anni aveva subito maltrattamenti, abusi e violenze, fisici e verbali, nei giorni scorsi si è decisa a chiedere aiuto. Mentre si trovata in auto a Cesano si è accorta che al volante della “Lancia Y” rossa che la pedinava da un po’, con fare aggressivo, c’era il suo ex convivente, e si è spaventata. Senza mai smettere di guidare, ha allertato il 112 e ha fornito alla centrale operativa tutte le indicazioni utili per essere rintracciata. Durante l’inseguimento l’uomo ha anche cercato di speronarla. La centrale ha inviato sul posto una pattuglia, che ha presto individuato le due auto. L’uomo è stato così arrestato per atti persecutori e nell’auto che guidava è stata anche rinvenuta una bottiglia di acido, che per gli investigatori potrebbe essere pertinente al reato persecutorio.

Leggi anche:  Ecstasy, ketamina e hashish, arrestato 26enne

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI