Irregolarità, fornelli a gas e niente estintori: chiusa sala giochi a Sesto San Giovanni. Intervento congiunto di Polizia di Stato e Vigili del fuoco: denunciato il titolare.

Chiusa sala giochi

La Polizia di Stato – nel pomeriggio di mercoledì e in collaborazione con i Vigili del fuoco – ha eseguito dei controlli all’interno della sala da gioco “Panno Verde”, in via Mantova 22, a Sesto San Giovanni. Al momento del blitz c’erano erano circa 50 clienti. Nel corso del sopralluogo – svolto dagli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Milano, unitamente ai poliziotti del Commissariato di Sesto San Giovanni e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco – è emersa sul retro del locale pubblico la presenza di una piccola cucina con fornetti elettrici e un fornello da campeggio alimentato a combustibile gassoso. I Vigili del fuoco hanno riscontrato molteplici irregolarità in materia di sicurezza antincendio e sui luoghi di lavoro, come l’assenza dei cartelli delle vie di fuga, dei mezzi di estinzione portatili e degli addetti alla gestione d’emergenza. A mancare era anche la documentazione relativa alla normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Leggi anche:  Alloggi per anziani dati senza bando a famiglie straniere: esposto in Procura

Licenza sospesa e titolare denunciato

Polizia e pompieri hanno proceduto a interrompere l’attività, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Milano hanno proceduto, inoltre, a denunciare penalmente il gestore dell’attività ai sensi del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, per l’assenza della tabella dei giochi proibiti, e a segnalare al Comune la presenza di una seconda uscita non adeguatamente segnalata e sorvegliabile.