E’ stato condannato a nove anni, ma andrà ai domiciliari. L’aggressore di Niccolò Bettarini, Davide Caddeo,  è stato scarcerato.

Scarcerato l’aggressore di Bettarini

A Caddeo sono stati accordati i domiciliari, a circa un mese e mezzo dalla sentenza di primo grado, con l’obbligo di svolgere attività lavorativa e di curarsi presso una comunità di recupero. E per questo è stata scelta la comunità Kayros di don Claudio Burgio, a Vimodrone.

La reazione di Bettarini

“La giustizia in Italia non c’è. È uno schifo”. Durissima la reazione della vittima, figlio di Simona Ventura e dell’ex calciatore Stefano Bettarini, che ha affidato al suo profilo Instagram la rabbia per la decisione del giudice: “Questo è un Paese dove non c’è giustizia per nessuno. Vergogna”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI