Si svolgeranno domani, venerdì, dalle 14.30 presso la chiesa parrocchiale di San Nicolò i funerali di Raffaele Orlando, ex carabiniere, socio della locale Anc e membro della Pro Loco. Si è spento a soli 54 anni, vinto da un male incurabile.

Raffaele Orlando, un carabiniere dal cuore d’oro

Nato il 16 novembre del 1963 e originario di Capua, Comune del casertano, Orlando si era trasferito in paese per svolgere il servizio di leva. Aveva operato nella caserma di Vaprio per tre anni, dal 1980 al 17 novembre del 1983. A Vaprio ha vissuto  in via per Trezzo e poi in via Maresciallo Campagnuolo, nella stessa strada dove si trovava la sua ex caserma. Negli anni si è iscritto alla locale Associazione nazionale dei carabinieri, ma in passato ha fatto anche parte anche dell’associazione Rione san Marco. Aveva pure partecipato a una missione umanitaria in Bielorussa per i bimbi afflitti dalle radiazioni fuoriuscite da Chernobyl.

E’ stato anche un fondatore della nuova Pro Loco

“Raffaele è sempre stata una persona molto disponibile – ha ricordato Gino Giacomin, presidente dell’Anc Vaprio – Pur essendosi congedato è sempre rimasto carabiniere dentro”. Parole di elogio anche dai membri della nuova Pro Loco, sodalizio che lui stesso aveva contribuito a fondare. “Quando c’era da dare una mano nelle varie feste Raffaele, insieme alla moglie Donata, non si è mai tirato indietro”, ha ammesso Pierangelo Mattavelli, membro della Pro Loco.

Leggi anche:  Rapine sui treni, arrestato per la quarta volta

L’articolo completo sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 19 maggio e nella versione online.

Torna alla home page per le notizie del giorno.