Non ce l’ha fatta Said Hagar, 41 anni, referente della comunità islamica di Carnate (Monza e Brianza), colpito nel pomeriggio di ieri, Ferragosto, da un malore mentre faceva il bagno con il figlio nelle acque dell’Adda a Cornate d’Adda.  Ricoverato a Bergamo, è spirato poche ore più tardi in ospedale.

Malore nell’Adda, tragedia a Ferragosto

L’uomo stava trascorrendo il Ferragosto con la moglie, i quattro figli e alcuni amici sulle rive dell’Adda. Si trovava in acqua con il figlio 14enne quando all’improvviso è stato colto da un malore ed è caduto in acqua, venendo trascinato via dalla corrente. Inutili i tentativi di soccorrerlo degli amici e dei parenti. Per recuperarlo sono intervenuti i Sommozzatori di Treviglio, insieme ai Vigili del fuoco e al personale del 118. Trasportato sulla sponda bergamasca tra Suisio e  Medolago, dall’altra parte del fiume, gli era stato praticato a lungo il massaggio cardiaco ed era stato quindi portato in ospedale a Bergamo, al Papa Giovanni XXIII. Si è però spento in serata.

Leggi anche:  Correrà cento miglia in solitaria

Grave incidente nel pomeriggio di ieri anche a Rivolta d’Adda. Vittima in questo caso una giovane donna, anche lei soccorsa dai sommozzatori. Le sue condizioni non sono gravi.

TORNA ALLA HOME