Omicidio di Pozzo d’Adda, manifestazione in ricordo di Sharly in via Taviani a Pozzo. Oggi, martedì 1 ottobre 2019, decine di persone si sono trovate portando fiori e accendendo una candela.

Omicidio di Pozzo d’Adda, manifestazione in ricordo di Sharly

A una settimana esatta dall’assassinio di Charlotte Yapi Akassi, per tutti Sharly, strangolata dal compagno nell’abitazione di via Taviani a Pozzo d’Adda, la comunità ha voluto ricordarla con una manifestazione sotto casa sua. Presenti diverse associazioni, tra cui Mariposa di Trezzo, che fa parte del centro antiviolenza Viola con sede a Cassano, amici della giovane, vicini di casa e persone arrivata dal paese, da Inzago, Gessate, Cambiago, Basiano, Masate, Trezzano Rosa e Vaprio e non solo.

Poesie e fiori

Sono state letti due brani tratti da “Malamore” di Concita De Gregorio e “Quando parlerai di me” di Maria Teresa Infante oltre alla canzone scritta da Alex Britti sulla violenza contro le donne. Poi alcuni amici hanno raccontato chi era la giovane, la grande forza dimostrata durante una vita carica di difficoltà e la solarità contagiosa. Un tributo a Sharly accompagnato dai fiori depositati davanti al cancello della palazzina insieme ad alcune candele. “Non volevamo fosse dimenticata in fretta come capita in questi casi – hanno detto le donne dei circoli Pd che hanno organizzato la manifestazione – In questi casi è importante pensare all’educazione degli uomini per non arrivare a tragedie simili”.

Tutti i dettagli e le interviste sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e online da sabato 5 ottobre 2019.

Leggi anche:  Via Taviani, finalmente al via i lavori per il parcheggio

LEGGI ANCHE

Tragedia a Pozzo d’Adda, una ragazza di 26 anni trovata morta in casa. Il compagno confessa: “L’ho uccisa, avevamo litigato” FOTO

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.