I commissari del Gruppo Mercatone Uno in Amministrazione Straordinaria hanno formalizzato la cessione a Shernon Holding.

Mercatone Uno, formalizzata la cessione

Il 9 agosto i commissari del Gruppo Mercatone Uno in Amministrazione straordinaria hanno formalizzato, per conto della Procedura, la cessione a Shernon Holding di 55 punti di vendita unitamente alla struttura amministrativa. La stessa, anche in conseguenza dell’accordo raggiunto il 5 luglio scorso con le organizzazione sindacali, si è impegnata a conservare 2.019 posti di lavoro.

Salvi i posti di lavoro

Con le cessioni sino ad ora effettuate è stata, pertanto, garantita la salvaguardia occupazionale di 2.304 dipendenti pari a circa l’85% del totale degli occupati nei perimetri oggetto di cessione.
Advisor della Procedura sono stati Roland Berger e Deloitte Legal per gli aspetti M&A e Salonia & Associati per gli aspetti giuslavoristici.
Shernon Holding è stata assistita da Advisory & Finance SA, dallo Studio Muner e dallo Studio Napolitano di Vicenza.

La decisione presa a marzo

La decisione di vendere a un unico soggetto Mercatone Uno, escludendo l’ipotesi spezzatino, con l’obiettivo di mantenere una presenza in tutte le regioni era stata presa a marzo. Questo è quanto era emerso al termine del tavolo convocato al Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza dei commissari straordinari, dei rappresentanti sindacali e degli esponenti delle regioni, tra cui il Piemonte, in cui il gruppo è presente. I fatti sembrano confermare che la scelta fatta era giusta. Mercatone Uno ha anche uno stabilimento a Pessano con Bornago.

Leggi anche:  Ruba un’auto, provoca un incidente e manda all'ospedale due donne

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.