Spacciavano sotto il cavalcavia di Brebemi, arrestati dopo le botte con i carabinieri.

Blitz al cavalcavia della droga

Ieri pomeriggio a Covo è scattata un’altra operazione antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio. Tra Barbata e Covo, i militari hanno eseguito un blitz con diversi militari, sia in divisa che in borghese, riuscendo così ad arrestare due magrebini di 21 e 32anni, entrambi clandestini e già noti alle forze dell’ordine. I due stavano spacciando cocaina ed eroina a diversi giovani della zona, ma provenienti anche dalla provincia di Brescia. Il continuo via vai, ad ogni ora del giorno, da tempo era monitorato dagli investigatori che ieri hanno quindi proceduto al fermo di clienti e spacciatori. Diversi i giovani e giovanissimi segnalati quali assuntori di droga alle rispettive Prefetture di residenza.

Mezzo etto di droga

In tutto i carabinieri hanno recuperato circa mezzo etto di droga, tra cocaina ed eroina, già suddivisa in dosi, e denaro contante per diverse centinaia di euro e materiale idoneo per la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente. I due marocchini hanno anche cercato di opporsi all’arresto, aggredendo  due carabinieri  che riporteranno rispettivamente 10 e 7 giorni di prognosi.  Stamattina l’udienza di convalida per direttissima in Tribunale a Bergamo.