Paura per un uomo che ha minacciato il suicidio in un capannone di via Ponchielli.

Operaio ha tentato il suicidio

E’ salito su uno dei binari del carroponte che sovrasta il capannone di un’azienda di via Ponchielli a Cologno Monzese e ha minacciato il suicidio. Un operaio di 39 anni è stato salvato ieri sera, venerdì, dalle Forze dell’ordine. Sul posto, intorno alle 18.20, sono arrivati un’ambulanza, i Vigili del fuoco e i militari dell’Arma.

Salvato dai carabinieri

Il 39enne si era arrampicato in preda a uno stato di sconforto ed è stato salvato dal tenente dei carabinieri di Cologno Monzese. Era rimasto per diversi minuti sospeso nel vuoto, sotto gli occhi dei colleghi che lo invitavano a scendere. E’ stato il comandante della Tenenza di Cologno Pierpaolo Convertino a salire sul carroponte per convincere l’operaio a scendere. E’ riuscito a spingerlo fino al centro della struttura e, con due pompieri, ha cercato di bloccarlo per farlo scendere.

Caduto sul materassino

La situazione ha iniziato però a farsi tesa, così il tenente e i Vigili dl fuoco hanno lasciato che l’uomo cadesse sul materasso, un cuscino d’aria montato prima. Il 39enne, di origine ucraina, è stato portato poi in codice verde all’ospedale di Sesto San Giovanni dove si sta cercando di capire i motivi che lo hanno portato a compiere il folle gesto.
TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Leggi anche:  Precipita per 150 metri in montagna, miracolata 75enne