Minaccia la ex: “Incontriamoci, se no pubblico le tue foto sexy”. Il 34enne si è presentato all’appuntamento armato di coltello: arrestato dai Carabinieri alla fermata della metropolitana di Rondò, a Sesto San Giovanni.

Minaccia la ex: “Incontriamoci, altrimenti…”

E’ finito in manette per atti persecutori (facendo scattare la procedura del “Codice rosso” recentemente introdotto a livello legislativo) il 34enne di nazionalità brasiliana che perseguitava l’ex fidanzata sua connazionale, di 13 anni più grande di lui. Nel recente passato (l’ultima volta lo scorso mese di settembre) l’uomo era già stato arrestato per il medesimo reato due volte. Non voleva proprio saperne di rassegnarsi alla fine del rapporto con la donna, durato circa otto mesi: attacchi di gelosia, vere e proprie aggressioni e pedinamenti, per scoprire dove abitasse. Nei giorni scorsi, il 34enne l’aveva nuovamente contattata, chiedendole un ultimo incontro. Se la 47enne non avesse accettato, lo stalker avrebbe pubblicato su Facebook alcune foto sexy e compromettenti della ex fidanzata.

Leggi anche:  Il Maria Bambina riapre le porte e diventa patrimonio di Brugherio

La trappola dei Carabinieri

La vittima ha acconsentito: domenica gli ha concesso l’ultimo appuntamento. Ma mai il 34enne avrebbe pensato che la donna si sarebbe presentata all’incontro assieme ai Carabinieri, comandati dal maggiore della Compagnia di Sesto Saverio Sica, precedentemente allertati dalla 47enne. Che le intenzioni del persecutore potessero non essere proprio pacifiche è stato confermato dal fatto che l’uomo è stato trovato in possesso di un coltello da cucina.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI