Nasconde la cocaina nelle mutande: baby spacciatore di appena 19 anni arrestato assieme al complice “attempato” di 49. I due sono stati fermati mercoledì pomeriggio dai Carabinieri del Norm di Sesto San Giovanni a Cinisello Balsamo, in via Alberti. Il giovane aveva altra droga in casa. Entrambi erano degli insospettabili: spacciatori di professione, visto che non risulta che abbiano un classico lavoro. Ma fino a mercoledì risultavano incensurati.

Nasconde la cocaina nella mutande

I due arrestati viaggiavano su una Fiat Punto, fermata dai militari per un controllo. E subito il più giovane dei due spacciatori – M.B., residente a Barlassina, in Brianza – ha tentato la “manovra diversiva”, notata dagli stessi Carabinieri: si è infilato nelle mutande non solo le 17 dosi di cocaina, ma anche 53 grammi di hashish e altri 8 di marijuana. Il 49enne, invece, che era alla guida dell’auto, ha casa a Nova Milanese, sempre in provincia di Monza e Brianza: N.C. nascondeva 50 grammi di hashish in un nascondiglio più “tradizionale”: il marsupio.

Dalla perquisizione domiciliare spunta altra droga

Dopo il controllo su strada, i Carabinieri di Sesto San Giovanni hanno scandagliato anche le abitazioni dei due brianzoli: la casa del 49enne è risultata pulita. Non altrettanto quella del giovane. Qui i militari hanno rinvenuto altri 70 grammi di hashish e 35 di cocaina. Processati per direttissima nella mattinata di giovedì, il giudice del Tribunale di Monza ha disposto per loro gli arresti domiciliari.