Picchia la madre e la manda in ospedale perché non gradisce la cena. Il protagonista è un trentenne di Cernusco sul Naviglio.

Picchia la madre e la manda in ospedale perché non gradisce la cena

Un uomo di 30 anni è finito in manette per maltrattamenti e lesioni. Nonostante il divieto di avvicinarsi alla madre, era a casa con lei e lì, e dopo l’ennesima lite (questa volta perché non ha gradito la cena), l’ha picchiata facendola finire in ospedale.

C’erano stati altri episodi

Disoccupato, con problemi caratteriali il trentenne già in passato si era reso protagonista di episodi simili. Ma la donna non l’aveva mai denunciato. Erano infatti stati i vicini di casa ogni volta a chiamare i carabinieri. Da lì la decisione del Tribunale di disporre il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna e quindi anche di andare a casa da lei nonostante il 30enne risiedesse formalmente in quell’appartamento.

L’ultima aggressione

Ma la donna ha comunque sempre accolto in casa il figlio. Così ieri sera, sabato 13 luglio 2019, protestando per quel che la donna aveva preparato per cena, l’ha picchiata. Questa volta è stata lei a dare l’allarme. L’uomo è stato portato a San Vittore e lei in ospedale, da dove è stata dimessa con una prognosi di sette giorni.

Leggi anche:  La Regione premia i progetti contro il bullismo: c'è anche l'Ipsia di Cernusco

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.