Avevano in un magazzino di Pozzo d’Adda quasi nove chili di eroina, destinata ai locali di Milano. E’ finita in manette una coppia di 33enni tunisini.

Nove chili di eroina a Pozzo d’Adda

La droga, 8 chili e 700 grammi di eroina pura, è stata trovata dai carabinieri di Porta Monforte nascosta all’interno di un vano ricavato in un’auto modificata e parcheggiata di un magazzino a Pozzo d’Adda. I due, residenti a Osio Sotto, pare rifornissero una serie di spacciatori con i quali erano soliti incontrarsi nei locali di Porta Venezia e corso Buenos Aires a Milano.

Partiti da un’altra indagine

I militari  sono arrivati alla coppia di spacciatori partendo da un’altra indagine relativa a una donna nordafricana che maltrattava le due figlie di 12 e 22 anni nella zona sud di Milano. Costei è stata arrestata pochi giorni fa perché costringeva la figlia maggiore a prostituirsi per mantenere il suo vizio delle slot machine. Analizzando i rapporti della ragazza  gli investigatori sono arrivati a un marocchino, cliente dei due.

Leggi anche:  Espulso dall'Italia, era tornato irregolarmente. Arrestato

Entrambi incensurati

I due sono entrambi incensurati, lei è in Italia da tre anni mentre lui l’ha raggiunta un anno fa. Nel loro appartamento di Osio Sotto sono stati trovati 52mila euro in contanti, nascosti in una borsa.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI