Si è tenuta nella notte tra sabato e domenica 21 luglio 2019 l’operazione Smart, un servizio coordinato dei diversi Comandi di Polizia Locale del territorio, per effettuare controlli mirati su viabilità, locali serali e sicurezza in generale.

Operazione Smart

Il ritrovo di inizio operazioni si è tenuto sabato sera a Trezzo, alla presenza delle rappresentanze dei diversi Comandi della Martesana coinvolti e dei rispettivi sindaci (o delegati di questi).  C’erano il Corpo di Bellinzago, Liscate, Truccazzano e Pozzuolo, quello di Cassina, Bussero e Pessano, quello di Gessate e quello di Trezzo.

Controlli

I controlli sono iniziati attorno alle 22 e sono proseguiti fino a circa le 2 di notte. Sono stati fermati veicoli per la verifica dei documenti e si è voluto anche dare un segno della presenza delle Forze dell’ordine in un periodo, quale è quello estivo, in cui con molte persone in vacanza i paesi necessitano di qualche maggiore controllo.

A Cologno Monzese

A Cologno Monzese è arrivato anche l’assessore alla Sicurezza della Regione Riccardo De Corato per una veloce visita, dopo essersi fermato a Sesto San Giovanni. L’amministratore è stato accolto dal comandante Silvano Moioli, dagli assessori Chiara Cariglia e Giuseppe Di Bari e dal presidente del Consiglio Fabio Della Vella.

 

I risultati

L’operazione ha portato a ben 18 verbali per violazioni al Ccodice della strada, di cui uno per guida in stato di ebbrezza. Un automobilista è stato trovato sprovvisto di copertura assicurativa (era scaduta), mentre ben sei non avevano sottoposto il veicolo a revisione. In tre casi la multa era per la mancanza di cinture di sicurezza allacciate. Si aggiungono poi due veicoli con fari non funzionanti, una patente straniera ritirata in quanto priva di conversione e due automobilisti trovati senza documenti. Sono stati effettuati anche controlli nei parchi e nei luoghi di aggregazione.

Leggi anche:  Sorpreso a rubare alla stazione della metro, arrestato

A Cambiago

A Cambiago i veicoli controllati sono stati 43. Due le patenti ritirate (una per guida con patente sospesa l’altro per guida in stato di ebbrezza ed uso di sostanze stupefacenti). Un veicolo circolava senza revisione, mentre diverse sanzioni hanno riguardato la mancanza dell’uso di cinture di sicurezza e il non utilizzo di dispositivi per minori.

“Un segnale preciso”

“Un segnale preciso il nostro – ha dichiarato De Corato – Dare ai cittadini la presenza concreta della Polizia Locale e delle Forze dell’ordine, sia sul versante della sicurezza stradale, ma anche della sicurezza urbana. Fondamentale è l’attivita’ di prevenzione. E’ questo il compito dei nostri agenti attraverso l’operazione Smart coordinata dalla Regione Lombardia in piena sinergia con Prefetture, Polizia locale, Carabinieri e Polizia di Stato”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.