Guidava e intanto parlava al cellulare. E’ finito nei guai pochi giorni fa un automobilista residente ad Agrate Brianza fermato dalla Polizia Locale di Cernusco sul Naviglio in via Don Luigi Sturzo.

Al cellulare

L’uomo è un cittadino portoghese di 48 anni. Al passaggio della pattuglia, è stato sorpreso mentre stava tranquillamente viaggiando tenendo con una mano lo smartphone appoggiato all’orecchio.

Sanzione

Così gli agenti lo hanno fermato e gli hanno contestato la grave violazione al Codice della strada che comporta una sanzione amministrativa fino a 650 euro e la decurtazione di cinque punti dalla patente.

In preda all’ira

L’automobilista, tutt’altro che pentito, ha iniziato a inveire contro gli uomini in divisa arrivando a minacciarli affinché cestinassero il verbale che stavano compilando.

Doppio provvedimento

I vigli hanno fatto allora intervenire una seconda pattuglia. Il personale di quest’ultima, acquisite le generalità dell’individuo, ha dunque proceduto anche per il comportamento tenuto nei confronti dei pubblici ufficiali.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.