E’ bufera sulla consigliera comunale del Comune di Pradalunga, nella Bergamasca, Stefania Berzi Cuni, autrice di un post su Facebook dedicato ad Andrea Barone, quindicenne morto dopo essere caduto in un condotto di aerazione al Centro Sarca di Sesto San Giovanni.

Quindicenne morto al Centro Sarca, il commento shock

“A me queste morti non dispiacciono – ha commentato l’esponente politica, consigliere di minoranza nelle fila del gruppo Fare sul Serio-Lega, nel Comune bergamasco, che poi se l’è presa con i genitori – E voler anche aver ragione sul fatto che nessuno ha impedito a tuo figlio di cacciarsi dove non avrebbe dovuto dimostra solo quanto siate incapaci di fare i genitori. Zitti e pedalare, che di processi inutili ce ne sono già troppi”.

Polemiche roventi

Sui social si sono scatenate le polemiche. Il post della Berzi Cuni è rimbalzato su Facebook e Twitter e il “popolo della rete” si è diviso tra coloro che hanno dato ragione alla consigliera e tra coloro che invece le hanno rinfacciato una mancanza di sensibilità verso una famiglia devastata dal dolore per la perdita del figlio. La consigliera poi ha rimosso il profilo, raccontando di aver ricevuto anche minacce di morte e spiegando di aver scritto il post di fretta, con parole sbagliate.

Leggi anche:  Taglio degli alberi a Pioltello per il prolungamento della via

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI