Gli animalisti stanno raccogliendo le firme per far sì che la fiera del bestiame che si tiene durante la festa del paese a ottobre sia più rispettosa nei confronti degli animali. Ma il sindaco Andrea Fumagalli è giù pronto a buttarle nel cestino.

“Andiamo oltre – Comitato cittadino Inzago” ha già raccolto le firme durante due serate della Festa dei popoli a Cassano d’Adda, e a luglio terrà un banchetto alla Festa della magnolia, nel parco di via Secco D’Aragona. Inoltre, è possibile firmare alla gelateria Pirotta in via Martiri della Libertà.

Diverse le richieste: evitare contatti tra gli animali e le persone attraverso una recinzione doppia, vietare l’accesso dell’area esposizione ai visitatori e attività rumorose per il tempo di permanenza degli animali, corde più lunghe e solo se necessarie, cibo e acqua di qualità, niente anello al bue che sarà pesato e così via.

Le firme saranno poi consegnate al sindaco entro l’estate, in modo da avere il tempo di attuare eventuali accorgimenti.

Leggi anche:  Colto da malore resta chiuso in auto, soccorso a Canonica

Ma Fumagalli è irremovibile: “Dovranno passare sul mio cadavere per calpestare le tradizioni di Inzago”. 

Tutti i dettagli sulla Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 24 giugno e anche nell’edizione sfogliabile on line per smartphone, tablet e pc.