Rapina a mano armata alla farmacia Rizzi di Inzago. Due dipendenti si sono trovate faccia a faccia coi delinquenti che gli puntavano contro le pistole.

Rapina a mano armata

Due farmaciste rimaste da sole in negozio minacciate da altrettanti malviventi armati di pistola. La rapina all’esercizio di via Marchesi a Inzago ha fruttato un bottino di mille euro. Un’esperienza che le dipendenti non dimenticheranno presto dato che si sono trovate faccia a faccia con i delinquenti. E’ successo martedì poco prima dell’orario di chiusura. Nella stessa sera altre attività sono state prese di mira da rapinatori, tutti con il volto travisato.

Altri colpi nella stessa serata

La stessa sera, martedì 7 gennaio 2020, sono avvenute altre tre rapine nell’arco di pochi chilometri di distanza. A Pumenengo è stata colpita la farmacia del paese, un altro colpo si è verificato a Castelli Calepio in un’agenzia viaggi e nel mirino è finita anche la farmacia di Fara Gera d’Adda. Le Forze dell’ordine competenti per territorio stanno indagando incrociando le informazioni in possesso di ogni Compagnia dei carabinieri e visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza. Tutti i delinquenti erano armati e avevano il volto travisato da passamontagna o altri indumenti.

Leggi anche:  Giovani pusher a Inzago, previsti controlli

Tutti i dettagli e in esclusiva il racconto delle farmaciste di Inzago minacciate dai malviventi con le pistole sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e online da sabato 11 gennaio 2020.

LEGGI ANCHE

Armato di pistola rapina la farmacia FOTO

Rapina a mano armata in farmacia FOTO

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.