Rapina al centro commerciale: picchiato addetto alla sicurezza. Il furto all’Ovs degenera: il ladro ha preso a calci e pugni il vigilante. Arrestato dalla Polizia di Stato.

Il furto di vestiti degenera in rapina impropria

Il fatto è accaduto venerdì, attorno alle 19. A finire in manette è stato un cittadino marocchino 36enne, senza fissa dimora e irregolare. L’uomo è entrato all’interno del negozio Ovs del Centro Sarca di via Milanese, a Sesto San Giovanni. Ha afferrato vestiti per ben 650 euro, che ha infilato all’interno di una grossa borsa. Ha cercato di superare la barriera delle casse senza pagare, ma l’allarme antitaccheggio ha iniziato a suonare. E’ stato a quel punto che l’addetto alla vigilanza – un 38enne senegalese – è intervenuto. E ne ha subito le conseguenze.

Addetto alla sicurezza preso a calci e pugni

Il ladro, fermato dal vigilante, ha come prima cosa lanciato il sacco pieno di vestiti. Poi ha iniziato a prendere a calci e pugni il 38enne, nel tentativo di fuggire. Ma gli è andata male, perché gli agenti del Reparto volanti del Commissariato di Polizia – allertati dal negozio – sono riusciti a intervenire in tempo, fermando e ammanettando il ladro. Ora deve rispondere dell’accusa di rapina impropria. L’addetto alla vigilanza è stato trasportato al Pronto soccorso del Cto, venendo poi dimesso con una prognosi di 5 giorni.

Leggi anche:  Investita sulla Padana muore madre di tre figli

Il ladro era stato arrestato pochi giorni fa per spaccio

Il 36enne non è un volto nuovo per le Forze dell’ordine. Basti pensare che era sottoposto all’obbligo di firma presso la caserma dei Carabinieri, dopo il recente arresto per spaccio di stupefacenti. A breve sarebbe tornato a processo proprio per questo. Peccato che ora i procedimenti penali nei suoi confronti siano diventati due: sabato mattina, in Tribunale, a Monza, è stato processato per direttissima per la rapina al centro commerciale. Il fermo è stato convalidato, e il 36enne è stato spedito in carcere.