Ruba l’auto dell’ex moglie e brucia quella della cognata, arrestato. E’ stato rintracciato dai carabinieri di Agrate Brianza e arrestato l’uomo, un 33enne pregiudicato di Carugate,  che nei giorni scorsi ha preso di mira i veicoli dell’ex consorte e della sorella di quest’ultima.

I fatti

Nella mattinata di domenica scorsa, una 35enne residente a Caponago e la sorella 37enne residente a Cambiago si erano presentate alla stazione dei carabinieri di Agrate per denunciare che la notte precedente era sparita la “Fiat Grande Punto” della prima, parcheggiata sotto la sua residenza di Caponago, ed era stata incendiata l’autovettura la “Peugeot 207” della seconda, anche questa temporaneamente parcheggiata alla stesso indirizzo. Un incendio che aveva distrutto completamente il veicolo e che aveva richiesto l’intervento dei  Vigili del Fuoco di Gorgonzola.

Le indagini

Dai primi accertamenti fatti scattare dai militari di Agrate è emerso  che entrambi gli eventi erano verosimilmente riconducibili a dissidi familiari sorti a seguito della separazione tra la 35enne e il marito, un pregiudicato 33enne di Carugate, con precedenti per maltrattamenti commessi proprio nei confronti della medesima donna. Per altro l’uomo era già stato già sottoposto al divieto di avvicinamento.

Leggi anche:  Brugherio, picchia e minaccia di morte un anziano. Arrestato in Toscana

Sentito un complice

Dopo quei primi immediati accertamenti, i carabinieri hanno sentito anche alcuni conoscenti dell’uomo. Tra questi anche un uomo che sarebbe stato in compagnia del 33enne di Carugate proprio durante la nottata del furto e dell’incendio. A quel punto i militari, acquisiti ulteriori chiari indizi, hanno rintracciato nel pomeriggio dello stesso giorno, a Carugate, il 33enne , traendolo in arresto proprio poiché ritenuto responsabile del furto dell’ autovettura della moglie e dell’incendio dell’ autovettura della sorella di quest’ultima.

Una ritorsione per la separazione

L’uomo avrebbe riferito che non ci sarebbe stato un motivo particolare all’origine dei due gesti probabilmente riconducibili ad un forte rancore nei confronti delle due donne, acuitosi nel corso delle procedure di separazione.

Denunciato l’amico

I Carabinieri hanno denunciato  in stato di libertà l’amico del 33enne di Carugate, che ha ammesso di essere stato in sua compagnia  durante quella nottata. Si tratta di un 30enne di Cernusco sul Naviglio, incensurato, che parrebbe possa aver collaborato nelle azioni delittuose. L’ autovettura rubata è stata poi ritrovata dai militari a Cologno Monzese e restituita alla donna.