Domani, venerdì 12 aprile 2019, ci sarà uno sciopero al nosocomio segratese che durerà l’intera giornata.

Dipendenti del San Raffaele in sciopero

Domani, venerdì 12 aprile 2019, i lavoratori e le lavoratrici dell’ospedale San Raffaele saranno in sciopero per l’intera giornata. Infermieri, amministrativi, tecnici e personale di supporto incroceranno le braccia per “rivendicare stabilizzazione dei precari e nuove assunzioni, per poter garantire sicurezza e qualità dell’assistenza – hanno spiegato i rappresentanti del Sindacato di base generale – Servono incentivi alla produttività e progressioni orizzontali, diritto al part time, continuamente negato, un accordo per regolamentare ferie e straordinari”.

“Se servirà, continueremo la lotta”

“Prevediamo una forte partecipazione – ha detto Margherita Napoletano, delegata Sgb e coordinatrice della Rsu – In questi giorni abbiamo parlato molto con i colleghi e c’è consapevolezza che solo con la mobilitazione possiamo far cambiare le cattive abitudini del Gruppo San Donato, di cui fa parte il San Raffaele”.
“Lo sciopero è certamente una tappa importante – ha aggiunto Daniela Rottoli di Sgb – Probabilmente non sarà il punto d’arrivo, ma renderà tutti i lavoratori più consapevoli che senza di loro il San Raffaele non può garantire l’eccellenza. Se servirà, saremo pronti a continuare con la lotta”.
Venerdì, dalle 8.30 alle 9 ci sarà il ritrovo sulla spianata dell’opedale San Raffaele (in via Olgettina, 60) e poi partirà il corteo per via Vigorelli (Segrate), via Olgettina (Milano), Cascina Gobba e ritorno al San Raffaele.
Il 3 aprile 2019 si era già tenuta una prima mobilitazione dei lavoratori.

Leggi anche:  Rubati 8700 litri di carburante: arresti domiciliari per padre e figlio VIDEO

LEGGI ANCHE

San Raffaele, mobilitazione dei lavoratori FOTO

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.