Dodici ore al giorno per 2,50 euro all’ora. I carabinieri di Rivolta d’Adda hanno scoperto un’attività di sfruttamento di lavoratori extracomunitari  nel settore della distribuzione di materiale pubblicitario (volantinaggio).

Sfruttamento del lavoro

Grazie all’azione di osservazione effettuata sul territorio nei giorni scorsi, con particolare riferimento alle modalità di smistamento dei lavoratori impiegati nell’attività di volantinaggio, sono stati identificati 3 lavoratori provenienti da Pakistan, Guinea e Gambia mentre erano intenti a distribuire volantini pubblicitari per le vie della città.

12 ore al giorno per 30 euro

Dagli accertamenti effettuati, anche mediante l’esame testimoniale dei lavoratori interessati, è emersa la condizione di sfruttamento da parte del datore di lavoro a cui i soggetti erano costretti a sottostare visto lo stato di necessità derivante dal bisogno di guadagnare qualcosa al fine di sostenere i propri nuclei familiari.

Il datore di lavoro senza scrupoli, allo scopo di arricchirsi indebitamente, imponeva orari di lavoro giornalieri di 12 ore, per una paga oraria di circa euro 2,50.

Denunciato il titolare

La ditta individuale a capo dei “postini” ha sede a Vescovato ed il titolare, un 56enne, incensurato, di nazionalità indiana è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona, per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI