Sgombero fabbrica in disuso occupata da venti rom. Massiccio intervento delle Forze dell’ordine all’interno del capannone diventato ricovero di fortuna.

Sgombero fabbrica occupata

Polizia di Stato, Polizia locale e Carabinieri hanno eseguito nella mattinata di ieri, martedì, lo sgombero della ex Scolari di via Amilcare Pizzi, a Cinisello Balsamo, ditta dismessa trasformata in accampamento abusivo, popolato soprattutto nelle ore notturne. Lo sgombero, effettuato senza problemi di ordine pubblico, è avvenuto “a soli cinque giorni dalla denuncia della proprietà dell’immobile dismesso”, hanno fatto sapere dal Comune. Le Forze dell’ordine sono entrate in azione a seguito di un’ordinanza firmata dal sindaco Giacomo Ghilardi, dopo le segnalazione di cittadini e imprese che hanno la loro sede nella zona. “Dall’area sono state allontanate circa una ventina persone di etnia rom, che avevano allestito letti di fortuna con materassi e accumulato numerosi rifiuti – hanno aggiunto dall’Amministrazione di Cinisello – A seguito dell’operazione di sgombero, la proprietà si impegnerà a ripristinare l’ordine e la messa in sicurezza dell’area”.

Leggi anche:  Ribaltamento in pieno centro

“Lotta all’abusivismo priorità assoluta”

“La lotta all’abusivismo resta la nostra priorità assoluta, non possiamo tollerare realtà simili di degrado in città – ha sottolineato il sindaco Ghilardi – A differenza del passato la tempestività nell’intervento evita che le situazioni di criticità degenerino. Tutto questo grazie al controllo e al presidio costante del territorio che va nella direzione di restituire ai cittadini e a chi lavora nella nostra città la sicurezza e la legalità. Ringrazio come sempre le Forze dell’ordine per l’impegno e la collaborazione. Nei prossimi giorni seguiranno controlli per garantire l’efficacia dell’intervento”.