A Rivolta l’estremo saluto a Rosolino Tagliabue, il 64enne stroncato venerdì da un malore in piazza. Sono cominciati alle 10 in chiesa parrocchiale i funerali, molti i rivoltani che hanno voluto salutare per l’ultima volta l’uomo.

Si sente male in piazza

Una giornata come tante che si è trasformata in tragedia. Rosolino Tagliabue, 64 anni, venerdì era seduto insieme al fratello su una delle panchine che si affacciano su piazza Vittorio Emanuele. Erano circa le 18.20 quando si è sentito male. Immediata la chiamata al “112” mentre le sue condizioni sono parse subito molto gravi.

Inutili i soccorsi

Sul posto, poco dopo, è arrivata un’ambulanza della Croce bianca di Rivolta in codice rosso. Inutile il tentativo disperato dei soccorritori di rianimare il 64enne. Per più di mezz’ora hanno cercato di salvargli la vita, ma l’uomo è spirato poco dopo aver raggiunto l’ospedale di Treviglio. Rosolino lascia la moglie Rosa e due figlie, Veronica e Ines, con i compagni e la nipotina Victoria.

Leggi anche:  Ladro di biciclette acciuffato e denunciato per ricettazione

TORNA ALLA HOME