“Silvia Romano è viva” secondo gli investigatori.

“Silvia Romano è viva” secondo gli investigatori

Per gli investigatori del Kenya Silvia Romano è viva. Dalle notizie apprese questa mattina e riportate dal Corriere, per la volontaria 23enne di Milano, rapita il 20 novembre nel villaggio di Chakama, ci sarebbe ancora una speranza.

L’incontro con le autorità locali

In seguito all’incontro tra i carabinieri del Ros e le autorità del posto, gli investigatori keniani hanno espresso con sicurezza che “Silvia Romano è viva”. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, con la richiesta da parte delle nostre forze dell’ordine di maggiore collaborazione con le autorità locali e l’invio di un nostro nucleo speciale a supporto, gli inquirenti keniani hanno finalmente consegnato il fascicolo sulle indagini in corso per trovare la ragazza.

Un nucleo speciale al lavoro

Dopo oltre quattro mesi di silenzio e notizie frammentarie, ora il nucleo speciale italiano sarà al fianco di quello del Kenya ed è già al lavoro, a partire dall’analisi dettagliata dei verbali delle testimonianze e di tutti gli elementi che hanno caratterizzato una vicenda che ha ancora contorni fumosi. La nuova intesa tra forze dell’ordine potrebbe però portare (ed è la speranza di tutti) a una svolta nel ritrovamento della giovane Silvia che si trovava nel villaggio a 80 chilometri da Malindi con un’associazione di volontariato, per seguire progetti umanitari.

Leggi anche:  Scappa dai poliziotti: nel sacchetto mezzo chilo di droga

LEGGI ANCHE:

Rapita in Kenya, sui social gli insulti a Silvia Romano

 Hanno rapito Silvia Romano

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI