Spara al trans dopo il rapporto sessuale: arrestato 81enne. Il 36enne brasiliano, che si prostituiva su viale Fulvio Testi, fu colpito a una mano: 60 giorni di prognosi.

Spara al trans dopo che ci aveva fatto sesso

E’ stato fermato ieri, mercoledì, dai Carabinieri della Compagnia di Porta Monforte, l’anziano residente a Milano, in zona Lorenteggio, riconosciuto come il responsabile del ferimento a colpi d’arma da fuoco di un 36enne di nazionalità brasiliana. L’uomo, transitando su viale Fulvio Testi, ai confini tra Milano e Sesto San Giovanni, aveva caricato in auto il transessuale, portandolo nel suo appartamento. Dopo aver consumato la prestazione sessuale, il 36enne era stato riportato nel punto in cui si prostituiva. Dopo circa un’ora e mezza, l’81enne era tornato in viale Fulvio Testi, esplodendo alcuni colpi di pistola. Uno di questi aveva raggiunto il transessuale a una mano.

Il ferito trasportato alla Multimedica

A lanciare l’allarme, quella notte, era stato un passante, che transitando su viale Testi aveva visto il transessuale sanguinante. Il 36enne venne poi trasportato alla vicina clinica Multimedica di Sesto San Giovanni. Sessanta i giorni di prognosi per lui.

Leggi anche:  Una caduta e una intossicazione etilica SIRENE DI NOTTE

Le accuse per il pistolero

I Carabinieri, subito dopo il ferimento, avevano avviato le indagini ipotizzando l’accusa di tentato omicidio. L’81enne è stato infine fermato con le accuse di lesioni personali aggravate e porto e detenzione abusiva d’arma. La pistola, però, non è ancora stata trovata. Rimane un giallo il motivo che ha spinto l’anziano a sparare: tra lui e il transessuale non c’erano stati degli screzi legati al rapporto sessuale.