Interrogazione del gruppo “Forza Italia – Cambiago protagonista” sulla spazzatura in strada.

Spazzatura vicino ai cassonetti

I cassonetti gialli per la raccolta di indumenti usati da dare alle persone indigenti rappresentano un modo solidale di aiutare il prossimo. Peccato che a Cambiago ci sia chi si approfitta di quei punti di raccolta per lasciare a fianco anche spazzatura non differenziata. Un’abitudine che molti residenti hanno notato, disprezzando il gesto.

Interrogazione in Consiglio

Proprio perché il tema è sentito da diverse persone, il gruppo “Forza Italia – Cambiago protagonista” ha presentato un’interrogazione, che sarà discussa durante il prossimo Consiglio. “Diversi cittadini si sono recentemente rivolti al nostro gruppo per segnalare che nelle zone adiacenti ai cassonetti gialli, in particolare di quelli dislocati in via Indipendenza, si registra talvolta uno spiacevole conferimento indiscriminato di rifiuti, anche di quelli ingombranti, che nulla hanno a che vedere con la raccolta degli indumenti usati – ha spiegato il capogruppo Giuseppe Cavataio – Con questa interrogazione chiediamo dunque all’Amministrazione se intende attivarsi presso la cooperativa sociale “Città e Salute”, che li gestisce, per mettere in campo tutti gli sforzi necessari al fine di garantire maggiore controllo”.

Leggi anche:  Città metropolitana stanzia 840mila euro per sistemare anche il ponte di Trezzo

Due proposte per contrastare il fenomeno

Sono due le possibili soluzioni avanzate: l’impiego di telecamere mobili nelle vicinanze dei cassonetti gialli per prevenire e contrastare l’abbandono e lo scarico abusivo di rifiuti, oppure cambiare, in accordo con la cooperativa sociale, l’attuale dislocazione in zone del territorio dove è già attiva la videosorveglianza.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.