La Polizia di Stato sta cercando di risalire a chi nella giornata di ieri, venerdì 25 ottobre 2019, ha spruzzato dello spray al peperoncino alla stazione della metropolitana verde, alla fermata Cimiano, provocando malessere in una decina di persone e disagi al servizio pubblico.

Spray al peperoncino

Il fatto è accaduto alle 14.45, quando molti studenti delle scuole superiori, tra cui alcune proprio nei pressi della fermata in questione, affollavano il mezzanino per fare ritorno a casa. All’improvviso i viaggiatori hanno avvertito una sostanza urticante.

Fermata la circolazione

E’ così stato dato l’allarme ed è stata chiusa temporaneamente la stazione per permettere i soccorsi alle persone che si sono sentite male. Tra loro anche una bambina di pochi mesi, uno di tre anni e un’altra di sette. Sul posto sono accorsi un’autoambulanza e un’automedica. A necessitare delle cure mediche sono stati anche una undicenne, una tredicenne un ragazzino di 15 anni e tre adulti, due uomini, uno di 55 e l’altro di 56 anni, e una donna, di 33. Fortunatamente nessuno di loro ha necessitato del trasporto in ospedale.

Leggi anche:  Spari contro un portavalori a Segrate, vigilante ferito

Polizia di Stato

Sul posto sono arrivati anche gli agenti della Questura che hanno interrogato i presenti e acquisito elementi per poter risalire al responsabile dell’ennesimo atto di idiozia. Fortunatamente non ci sono state scene di panico e le conseguenze sono state minime. La fermata di Cimiano però, è rimasta chiusa fino alle 15.30.

Leggi anche

Spray al peperoncino per minacciare due anziane e derubarle

Spray al peperoncino: torna l’incubo in Lombardia, 9 intossicati a scuola

Spray al peperoncino in discoteca: indagano i Carabinieri

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.