I cattivi odori che da qualche giorno si sentivano nelle campagne di Torrazza, frazione di Cambiago, provenivano da alcuni tubi di plastica bruciati da ignoti per rubare il rame.

Svelato il mistero dei cattivi odori che si sentiva a Torrazza

Aveva promesso che sarebbe andato fino in fondo e così è stato. Riccardo Gallina, assessore alla Sicurezza del Comune di Cambiago, nei giorni scorsi ha effettuato una serie di perlustrazioni nelle campagne attorno a Torrazza. Da qualche tempo, infatti, si sentiva un forte odore di plastica bruciata e nessuno dei residenti era riuscito a capire da dove provenisse. C’è quindi voluta una perlustrazione ad hoc della Protezione civile per scoprirlo.

Erano dei tubi di plastica andati a fuoco

Le tute gialle perlustrando le campagne al confine tra Torrazza e il Comune di Caponago, in prossimità dell’Autostrada hanno trovato i resti di un falò appiccato da ignoti. “Hanno bruciato dei tubi di plastica per rubare il rame che era al loro interno – ha spiegato Gallina – Dopo una verifica con la Locale abbiamo verificato che l’are si trova sul territorio di Caponago e quindi abbiamo avvisato i nostri vicini affinché rimuovano la discarica. Escludo che il furto possa essere avvenuto nel nostro Comune, dato che non ci sono pervenute segnalazioni di alcun genere”.

Leggi anche:  Commozione per i funerali di Sharly la giovane uccisa dal compagno a Pozzo d'Adda

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.