Tenta di uccidere la sorella e due amici, poi butta il coltello nel water. E’ degenerata una lite nata per motivi di gelosia, solo per miracolo nessuno è rimasto mortalmente ferito.

Butta il coltello nel water

Un ecuadoriano 26enne ha perso le staffe ieri sera, sabato, in un appartamento di via Negri, a Cinisello. Ha accoltellato la sorella 24enne, il fidanzato di lei, peruviano 29enne, e un’altra amica 21enne, anche lei ecuadoriana. Prima di scappare ha buttato il coltello nel water di casa. Ma è stato immediatamente rintracciato in stato consuzionale a circa duecento metri dall’appartamento da Carabinieri e Polizia, che lo hanno arrestato per tentato omicidio. La serata poteva infatti finire in tragedia.

Accecato dalla gelosia

I tre giovani rimasti feriti sono stati trasportati in ospedale a Sesto e a Cinisello. Le loro condizioni sono serie, ma non sono in pericolo di vita. I quattro stavano passando la serata a casa della 24enne. All’improvviso, probabilmente dopo aver alzato parecchio il gomito, è nato un diverbio tra i due ragazzi: l’aggressore era geloso del ragazzo della sorella. Sono prima volate parole grosse, poi sono passati alle mani. La situazione è definitivamente degenerata quando il 24enne ha preso in mano il coltello.

Leggi anche:  Brugherio, picchia e minaccia di morte un anziano. Arrestato in Toscana

Sull’episodio è intervenuto l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook MartesanaEventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Martesana: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!