La terra continua a tremare con epicentro nella zona di Scarperia e San Pietro da ieri sera. Lo riportano i colleghi di FirenzeSettegiorni.it

Terremoto nel Mugello

La scossa più forte è stata quella delle 4.37 questa notte 9 dicembre 2019 di magnitudo 4.5 ml ad una profondità di 9 km a 4 km a nord di Scarperia.

Ma si tratta di un vero e proprio sciame sismico, iniziato nella tarda serata di ieri, 8 dicembre 2019 e che non accenna a fermarsi.

La terra si è sentita tremare in tutta la provincia di Firenze e in alcune parti della provincia di Prato e Pistoia.

In Val di Bisenzio molte persone dopo la scossa più forte si sono svegliate e sono scese in strada.

Traffico ferroviario interrotto

La circolazione ferroviaria è momentaneamente sospesa tra Bologna e Prato sulla linea Alta Velocità Firenze-Bologna e sulla Firenze-Faenza.

I vigili del fuoco di Firenze stanno intervenendo nella zona del Mugello per effettuare alcune verifiche.

 

AGGIORNAMENTO. Dalle 8.45 è ripreso, e sta tornando progressivamente alla normalità, il traffico ferroviario sulle linee AV Bologna-Firenze e Firenze-Roma direttissima e convenzionale. Ora si stanno verificando eventuali danni sulle linee regionali.

Leggi anche:  Picchiavano i bambini che non volevano studiare la religione islamica

 

Comuni entro 20 chilometri dall’epicentro