Continuano le indagini sulla tragedia avvenuta a Pioltello il 25 gennaio scorso in cui morirono tre persone e ci furono 50 feriti. Emergono le prime analisi dei periti.

Tragedia Pioltello le analisi dei periti

Le cattive condizioni del giunto che avrebbe provocato il deragliamento sono già state ampiamente documentate dai periti incaricati dal Tribunale di effettuare le analisi sul binario. Ma i controlli non si sono fermati solo al “punto 0”. Gli esperti nel corso degli ultimi mesi si sono concentrati sull’intero tratto di rotaia, percorrendola per oltre 3 chilometri.

Stato evidente di usura

Dalle analisi effettuate, stando a quanto mostrato anche da Tg3 Lombardia, i periti avrebbero riscontrato evidenti segni di usura sull’intero binario. Non solo in prossimità del giunto che poi avrebbe innescato il deragliamento. Già 400 metri prima del punto critico erano presenti delle testate allentate, inoltre sono state riscontrate anche crepe e parti ovalizzate.

Il processo

I periti di difesa e accusa stanno raccogliendo tutto il materiale tecnico in vista del processo che si prospetta estremamente lungo e complesso. Nell’inchiesta sono indagate otto persone, tra manager e tecnici di Rfi e Trenord. Anche le due società sono state iscritte nel registro degli indagati.

Leggi anche:  Treni: anche oggi raffica di cancellazioni e niente aria condizionata

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.