Travolti e uccisi a Bellusco: trovato il terzo uomo, s’è salvato. Si tratta di un 29enne marocchino residente nel milanese. Dovrà spiegare quanto accaduto questa notte dopo il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza.

I DUE GIOVANI VIAGGIAVANO A PIEDI IN PIENA NOTTE SULLA PROVINCIALE: QUI LA DINAMICA DELL’INCIDENTE

Travolti e uccisi a Bellusco: trovato il terzo uomo, s’è salvato

E’ stato rintracciato il terzo uomo che era alla guida dell’auto con a bordo i due trentenni marocchini, travolti e uccisi questa notte sulla provinciale Monza Trezzo, da una ragazza di 21 anni di Ornago. All’uomo, 29enne di origine marocchina, due ore prima era stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza.

Secondo quanto emerso n base alla ricostruzione dei Carabinieri i due marocchini travolti e uccisi viaggiavano a bordo di una Seat Ibiza guidata dal connazionale, ora rintracciato. Quando, intorno alle due della notte, sarebbero stati fermati da una pattuglia dei militari del radiomobile di Vimercate. Il 29enne alla guida è risultato positivo all’alcoltest: è scattata quindi la sanzione e la sospensione della patente.

Leggi anche:  Dato per disperso, era al rifugio a mangiare

Ora si attendono le sue dichiarazioni

Ora toccherà a lui raccontare ai Carabinieri cosa sia accaduto dopo il ritiro del documento di guida e come mai i suoi amici siano trovati a camminare a piedi lungo la provinciale prima di essere travolti e uccisi dalla Lancia Y.

LA PROVINCIALE  CHIUSA AL TRAFFICO NEL TRATTO DI BELLUSCO DA QUESTA NOTTE E’ STATA RIAPERTA INTORNO ALLE 13