E’ finito in carcere l’uomo che aveva fatto violenza nei confronti dell’ex moglie. Si tratta di un 64enne di Trezzo finito a San Vittore a Milano.

E’ finito in carcere l’uomo che aveva fatto violenza nei confronti dell’ex moglie

I carabinieri della stazione di Trezzo hanno tratto in arresto un sessantaquattrenne italiano residente in città. Volto noto alle Forze dell’ordine, era già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex moglie. L’arresto si è reso necessario per l’aggravamento della sua posizione, a seguito di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Milano, a causa delle sue reiterate violazioni ai divieti che gli erano stati imposti.

L’arresto

L’uomo era stato già stato  arrestato dai Carabinieri di Trezzo sull’Adda ad agosto 2018 e anche in quel caso aveva violato le prescrizioni del divieto di avvicinamento alla persona offesa.  La vittima si era affidata ai carabinieri e già un anno fa aveva denunciato le violenze domestiche subite dall’ex marito: minacce di morte, pesanti offese, percosse e lesioni. Il sessantaquattrenne, anche nell’ultimo periodo, non si era rassegnato all’idea di incontrare la donna e in una occasione, incrociandola volutamente sulla pubblica, aveva mimato il gesto del taglio della gola. Inoltre, in passato aveva riferito ai figli maggiorenni che si sarebbe vendicato nei confronti dell’ex consorte.

Leggi anche:  Trezzo sull'Adda omaggia Alda Merini, la poetessa dei Navigli

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.