Turbativa d’asta. E’ quanto contestano gli esponenti del Movimento 5 stelle di Pozzo d’Adda che hanno presentato un esposto in Procura sul bando per il campo sportivo.

Turbativa d’asta

Il bando per l’affidamento del campo da calcio è finito nel mirino degli esponenti del Movimento 5 stelle. Che, sull’argomento, hanno presentato un esposto alla Procura di Milano contestando una turbativa d’asta.  A presentare il documento sono stati il consigliere comunale Valentina Viviani e il consigliere regionale Massimo De Rosa.

Scambio di mail

La questione è emersa il giorno della chiusura del bando, il 12 maggio, quando il referente di una delle società partecipanti ha portato a conoscenza dell’esponente del Movimento 5 stelle uno scambio di mail che sarebbe intercorso tra l’assessore ai Servizi sociali e alle Politiche giovanili, Katia Restelli  e un’altra società partecipante.

In Consiglio

La questione è approdata in Consiglio il 24 maggio. “Da quel giorno, nonostante ulteriori sollecitazioni, nulla si è più mosso – ha spiegato Viviani – Pertanto grazie all’appoggio del consigliere regionale De Rosa abbiamo avviato l’iter finalizzato a portare i fatti a conoscenza dell’autorità competente”.

Leggi anche:  Al cimitero si entra di giorno... e di notte VIDEO

Tutti i retroscena e le reazioni sul giornale in edicola e in versione web da sabato.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE