Vimodrone ha dato l’ultimo saluto ad Alessandro, colto da malore dopo la partita. Decine di persone si sono unite al dolore della famiglia del 29enne Lobuono.

Addio Alessandro, colto da malore dopo la partita

Oggi, martedì 9 aprile 2019, alle 14 nella chiesa di Dio Trinità d’Amore don Giuseppe Massaro e don Franco Quadri hanno celebrato il funerale del vimodronese Alessandro Lobuono, morto a 29 anni sabato, dopo essere stato colto da un malore giovedì al termine della partita, valida per il campionato Open A del Csi, tra la sua squadra, il Gso Vimodrone, sul campo della Virtus Bovisio.

“E’ stata come un’eclissi a mezzogiorno”

Decine di persone si sono unite al dolore della famiglia. Amici, conoscenti e compagni di squadra hanno preso parte alla funzione, toccante e raccolta. Alessandro, che da due anni abitava a Cernusco, è stato ricordato da don Giuseppe nel corso dell’omelia. “La sua scomparsa è stata come un’eclissi a mezzogiorno – ha detto – Si è spento nel periodo più luminoso, era pieno di vita. Possiamo programmare tanto, ma non tutto. In qualcosa ci si ritrova aggrovigliati, come è successo ad Alessandro”.

Leggi anche:  Due rapine in farmacia in una settimana

“Dobbiamo capire ciò che è veramente importante”

“Se, come ha fatto Alessandro, ti sei impegnato in tutte le ore della tua vita a fare del bene e poi succedono cose del genere, l’insegnamento principale che possiamo trarre è uno: – ha aggiunto il sacerdote – dobbiamo ridimensionare l’importanza di tante cose che riteniamo importanti e capire cosa è veramente importante. E’ importante credere che vivere ricchi non è poi così importante, ma è meglio vivere facendo del bene”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI