E’ stata violentata dopo la serata in discoteca da due cugini mentre un amico (minorenne) filmava lo stupro. I due aguzzini ora sono stati arrestati.

Violentata dopo la discoteca

I fatti risalgono al luglio del 2018, quando la ragazza, residente in Martesana, aveva incontrato un giovane con cui aveva fatto amicizia. Così si era fidata a passare con lui e i suoi amici una serata qualche giorno dopo, il 4 agosto. Ma non sapeva che presto per lei sarebbe iniziato un incubo. Il ragazzo e il cugino, Francesco F., 26 anni di Caserta, e Antonio M., 32, di San Felice a Cancello, avrebbero più volte abusato di lei.

La denuncia

Secondo quanto raccontato dalla giovane agli inquirenti, mentre si trovava al bancone di una discoteca in zona Idroscalo, i due si sarebbero avvicinati. A un certo punto uno avrebbe preso il suo bicchiere e glielo avrebbe ridato poco dopo. Stando a quanto raccontato dalla ragazza, dopo aver bevuto nuovamente avrebbe iniziato a non capire più nulla. A quel punto sarebbe salita in macchina con i due e con un amico, L.N., minorenne. I ragazzi l’avrebbero condotta in un appartamento, dove sarebbe scattata la violenza a turno. Scena che si sarebbe poi ripetuta quando i tre aguzzini l’hanno riaccompagnata a casa in auto. Ulteriore aggravante il fatto che, mentre i due cugini abusavano della ragazza, l’amico filmava tutto con il cellulare.

Leggi anche:  Incidente tra Tir, muore autista

L’arresto

La giovane aveva sporto denuncia ed era stata visitata presso la clinica Mangiagalli di Milano. A seguito delle indagini, il gip Anna Magelli ha   disposto la custodia in carcere per i due, che sono stati arrestati questa mattina, venerdì.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI