Grazie alla Pro Loco di Trezzo è iniziato il primo affascinante corso per scoprire i segreti della storia abduana.

Il viaggio nella storia abduana è iniziata dall’urbanistica

La nascita e lo sviluppo urbanistico di Trezzo sono stati gli argomenti della prima lezione del corso della Pro Loco, che si è svolto in città nel weekend alla Società operaia. Grazie a una serie di nuove ricerche, che per la prima volta hanno dato un taglio più approfondito, i partecipanti osservando strade e costruzioni, hanno potuto apprendere nuove conoscenze legate alla storia cittadina. La serata è stata aperta e introdotta dall’intervento dello speleologo Gian Luca Padovan. E’ uno studioso di cultura celtica che ha spiegato agli studenti una panoramica dei suoi studi compiuti su Milano, Desio, Biassono e Aicurzio e pubblicati nel libro, “Milano celta: le tre fortezze”.

Dai celti fino ai fortilizi romani

Il modello urbano di Trezzo è stato messo in relazione e a confronto alle centinaia di altri centri urbani italiani ed europei. Porta ancora oggi segni della prima urbanizzazione da riferire ai celti e a quella successiva, dovuta ai romani. La serata è terminata con l’intervento dell’architetto Gabriele Perlini, illustrando la Situla celtica del Sesto secolo Avanti Cristo, ritrovata nel 1845 a Trezzo.

Leggi anche:  Arriva la Festa di San Fermo tra sacro e profano

Alla scoperta del Medioevo

La scoperta della Trezzo medievale sarà l’argomento della prossima lezione.  In particolare si tratterà la storia del Castello visconteo. E, anche in questo caso, grazie alle recenti e approfondite ricerche dell’archichetto Gabriele Perlini, sarà ridisegnata completamente la storia della città. “E’ di fatti ancora oggi per gran parte sconosciuta e soprattutto illustrata su vecchie pubblicazioni con notizie molto imprecise e fuorvianti – ha spiegato Luca Ratti, presidente della Pro Loco – Il corso è un’occasione più unica che rara, che è stata offerta ai trezzesi per conoscere a fondo la storia della propria città. Il tutto, al di là di vecchie e ben datate pubblicazioni che ne riportano notizie empiriche, imprecise a volte e spesso fasulle e fuorvianti”. Al momento gli iscritti sono cinquanta, ma ci sono ancora posti disponibili. Chi fosse interessato ad approfondire il viaggio nella storia abduana può contattare la Pro Loco di Trezzo, scrivendo una email a prenotazioni@prolocotrezzo.com.