Una mostra concorso dedicata all’acqua, simbolo spirituale e fonte di vita, per iniziare le manifestazioni per la Festa della Madonna del miracolo.

La Madonna del miracolo nella chiesa di San Dionigi

Mercoledì, poco dopo le 21, decine di fedeli si sono assiepati sul sagrato della chiesa di San Dionigi per recitare il rosario insieme a monsignor Giansante Fusar Imperatore. Il momento spirituale, rischiarato da decine di lumini e dalle lampadine che adornano la chiesina di via Monte Grappa, è stato il preludio al taglio del nastro della mostra fotografica di pittura, scultura e fotografia, sita nell’antistante luogo di culto e intolata “Acqua est. Fonte di vita e di grazia”.

La mostra concorso

Il taglio del nastro è stato eseguito da Ornella Feroldi, maestra d’arte della mostra concorso (gli altri docenti  coinvolti sono Chiara Ripamonti, Guglielmo Galbani e Carlo Monzani). Dopodiché la folla di fedeli e appassionati ha seguito don Giansante fino all’altare dell’oratorio di San’t Aquilino per ricevere la benedizione. A quel punto si è potuto ammirare per la prima volta le opere di 16 artisti del territorio dell’Adda Martesana che, oltre alla giuria tecnica potranno essere anche votate da quella popolare fino a venerdì 17 agosto giorno della premiazione.

Gli organizzatori e le autorità

“Siamo giunti alla quarta edizione del concorso artistico il cui tema anche quest’anno è stato scelto di concerto con don Giansante – ha spiegato Piera De maestri, professoressa, e organizzatrice dell’evento insieme a Guendalina Pozza e a Daniele Carzaniga – L’acqua è fonte di grazia, ma anche di vita. Ed è quindi una risorsa preziosa che purtroppo scatena anche conflitti”. E alle sue parole hanno fatto eco quelle del sindaco Roberto Maviglia, che ha ricordato come sia stato proprio grazie alle acque del fiume Adda sia nata la città di Cassano.

Leggi anche:  Questuanti identificati e multati

Il programma della Festa

La mostra concorso farà da corollario alla Festa della Madonna del miracolo che durerà fino al 17 agosto. Tutti i giorni, durante la novena ci sarà la messa alle 7 e il rosario alle 20.45, così come il mercatino del volontariato vincenziano e l’offerta di torte, il cui ricavato anche quest’anno servirà per la manutenzione della chiesa di San Dionigi. Lunedì alle 21.15 si terrà il concerto per archi e flauti della cappella musicale di Gorgonzola, mercoledì, stessa ora riflessione biblica che vedrà come relatrice suor Antonella Ponte. Mercoledì, alle 16 Vespri e tombolata, sempre alle 21.15. Giovedì sera, invece, l’incontro “Fede, arte e storia lungo le vie d’acqua”, tenuto dalla stessa De Maestri.

Il gran finale

come da trazione il clou dei festeggiamenti sarà venerdì prossimo, 17 agosto. Al mattino una serie di funzioni faranno da preludio alla Messa solenne concelebrata dai preti cassanesi. Alle 16.30 la Consacrazione alla Madonna dei bambini presentati dai genitori. Alle 20.45 il rosario e poi alle 21.30 la musica con la banda cittadina, spettacolo pirotecnico sul fiume, la premiazione della mostra e l’estrazione con sottoscrizione a premi.