Fiera degli Oh bej Oh bej, pronta a partire l’edizione 2018.

Fiera degli Oh bej Oh bej, pronta a partire l’edizione 2018

Più artigianato, zero abusivi, maggiore qualità della merce esposta. E banchetti dedicati alle decorazioni di Natale, come un tempo. La fiera meneghina degli Oh bej Oh bej è pronta a ripartire: da oltre cinque secoli la manifestazione (un tempo nella suggestiva location di fronte alla Basilica di Sant’Ambrogio) propone bancarelle caratteristiche e, novità di quest’anno, spazio per rigattieri e “artigiani del Natale” che mettono in vendita presepi caratteristici e addobbi.

Novità sul solco della tradizione

Sono 360 gli espositori che si snoderanno tra viale Gadio, piazza Castellopiazza del Cannone. “Abbiamo iniziato da due anni un percorso per migliorare la qualità degli espositori”, assicura l’assessore alle Attività produttive e Commercio Cristina Tajani. Spazio anche ai classici venditori di libri, stampe, oggetti antichi, giocattoli e punti ristoro con frittelle calde e castagne arrostite. Non solo ricerca di qualità e tradizione, ma anche lotta agli abusivi e al commercio illecito con i controlli che verranno effettuati dalla polizia locale (scongiurato lo sciopero dei ghisa previsto per Sant’Ambrogio). Ci saranno anche 80 postazioni in prossimità del cavalcavia Bussa (che collega Porta Garibaldi con il quartiere Isola), dal 6 al 9 dicembre, per l’Alter Bej!, l’esposizione organizzata dall’associazione Altrimenti che propone artigianato artistico ed esibizioni musicali e di artisti di strada. La fiera meneghina parte domani e termina il 9 dicembre. Orari: tutti i giorni dalle 8.30 alle 21.

Leggi anche:  Sereni Orizzonti apre una nuova Rsa a Lambrate

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI