Giornate Fai, sono tre i luoghi nascosti da scoprire in Martesana grazie ai volontari. Un fine settimana alla scoperta di edifici storici, mondo agricolo e riserve naturali.

Giornate Fai, tre luoghi da scoprire

Sono tre i luighi della Martesana da scoprire nelle Giornate d’Autunno del Fai. “Il notro gruppo, accogliendo l’invito del Fai Nazionale di incentrare l’attenzione sull’acqua, propone l’apertura delle Sorgenti della Muzzetta e di Casa Gola a Rodano – ha spiegato il Fai Martesana -. Strettamente connessa all’acqua è la produzione agricola del territorio di cui felice esempio è la cascina Castello di Settala, sede del Centro Etnografico delle tradizioni contadine. Tali beni verranno aperti e “raccontati” dai volontari Fai domenica 14 ottobre delle 10 alle 17”.

Casa Gola, piazza IV Novembre, Lucino di Rodano

Si tratta di un edificio di fine Quattrocento, tipico esempio di architettura rurale lombarda, restaurato nel 2000 e chiuso da anni. Permangono tracce delle originali decorazioni pittoriche di carattere geometrico e naturalistico. L’edificio custodisce l’Erbario della flora padana con campioni essiccati di specie vegetali locali. Verrà esposta una copia della famosa “Croce d’oro di Rodano”, custodita nella sezione “Longobardi” del Museo Archeologico di Milano. Sarà inoltre allestita una mostra di fotografie e proiettato un filmato su Rodano.

Strada Vicinale viale delle Industrie, Premenugo, Settala

Cascina Castello ed il Centro Etnografico delle tradizioni contadine. Di notevole pregio storico-architettonico, la cascina è un esempio di azienda agricola ancora produttiva che attualmente gestisce 120 ettari producendo mais, orzo, frumento e fieno, oltre ad allevare bovini.Nata come complesso agricolo fortificato nel XIV-XV secolo, la cascina è organizzata attorno ad una grande corte con aia ed è caratterizzata da un corpo più antico detto “il Castello”, che dà la denominazione all’intero insediamento. Accanto è la chiesa dell’Immacolata risalente al 1500; sull’altare è una statua coeva della Madonna vestita con un ricco abito di seta

Leggi anche:  Pendolari Trenord, Toninelli "Attenzione massima. In arrivo più treni"

Riserva Naturale sorgenti della Muzzetta

L’importante complesso di fontanili sito in un raro contesto del paesaggio lombardo delle risorgive è inserito tra i Siti d’Importanza Comunitaria della rete ecologica europea Natura 2000. Le Sorgenti della Muzzetta sono formate nel nucleo principale dai tre fontanili “Molino” (il più grande fontanile della Provincia di Milano), “Vallazze” e “Regelata”. Lo scavo dei tre fontanili avvenne tra il XVI e il XVII secolo. È rilevante la presenza di un bosco idrofilo spontaneo, dove sentieri, cartelli e bacheche didattiche supportano l’osservazione della fauna, e dello stagno per anfibi dove è possibile vedere libellule, tritoni crestati, martin pescatori ed animali notturni quali la civetta nana.