Grazie all’accordo di sponsorizzazione tra Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della città metropolitana di Milano, e la Città Metropolitana, ente che possiede e gestisce le attività del Parco, parte una nuova stagione per l’Idroscalo. L’obiettivo è rilanciare uno dei luoghi simbolo di Milano attraverso un percorso fatto di innovazione, sport, benessere, sostenibilità ambientale, cura del territorio e delle acque. Presenti alla conferenza stampa anche i sindaci di Peschiera Borromeo Caterina Molinari e Segrate Paolo Micheli.

L’Idroscalo rinasce

“Guardando all’Idroscalo –  afferma il Sindaco di Milano e della Città Metropolitana, Giuseppe Sala –  mi viene in mente una frase che ho sentito spesso: se non lo fai a Milano, non lo fai da nessun’altra parte. È una frase che può sembrare un po’ presuntuosa, ma in realtà descrive concretamente l’intraprendenza e la capacità dei milanesi di mettersi in gioco. Milano aveva quasi tutto, ma non aveva il mare e alla fine se l’è creato. Da allora sono passati moltissimi anni e l’Idroscalo, passando attraverso varie vicende, ha finalmente imboccato la strada giusta del rinnovamento e del rilancio. Come abbiamo visto oggi non sarà più solo il luogo di villeggiatura urbano, ma un punto di riferimento e di eccellenza per gli sport acquatici, per le attività dei più piccoli e per il tempo libero delle famiglie, ora arricchito con laboratori didattici e di ricerca. Il Mare di Milano, da vivere di giorno e di sera, in ogni stagione dell’anno, è pronto ad accogliere migliaia di visitatori tornando ad essere il vanto non solo di Milano, ma di tutta la Città metropolitana”.

Un progetto realizzato insieme a Cap

“Quella con Idroscalo è una sinergia naturale: l’azienda pubblica che gestisce il servizio idrico integrato, la più grande del nord Italia, si sposta nel più grande bacino di acqua pubblica dell’area metropolitana milanese, spiega Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP. Abbiamo in serbo molti ambiziosi progetti per questo luogo storico, che vanta 90 anni di storia proprio come CAP. Con questa sponsorizzazione triennale, vogliamo che tutti i comuni della Città metropolitana e Milano, città d’acqua per eccellenza, tornino a specchiarsi nel nuovo Idroscalo, che deve tornare a essere un punto di riferimento per il tempo libero, e diventare un polo nevralgico per la ricerca nel settore idrico e nell’applicazione di progetti per lo sviluppo dell’economia circolare”.

Una nuova stagione per “il mare di Milano”

Si apre così una nuova stagione con nuovi contenuti e attività, e anche una nuova immagine per Idroscalo. Proprio il suo secondo nome, “il Mare di Milano”, è stato riprodotto sul nuovo logo, da qualche settimana ben visibile sulle oltre 200 insegne, totem e arredi totalmente rinnovati, sulle pareti della Torre del Tempo, sugli spalti delle tribune e in ogni area che caratterizza l’Idroscalo. Un look più che mai attuale che fa riferimento alla forte identità del luogo, con 90 anni di storia alle spalle e capace di attirare ogni anno 2 milioni di milanesi.

Leggi anche:  Malore e incidente SIRENE DI NOTTE

Centro di ricerca per il settore idrico

Oltre a confermarsi sede privilegiata per eventi e manifestazioni sportive, l’Idroscalo ha una nuova missione: diventare un centro di ricerca per lo studio e l’innovazione del settore idrico. Nella ex Sala Azzurra – affittata da Città metropolitana a Cap – verranno trasferiti i laboratori di analisi della monoutility pubblica, trasformandola in un centro all’avanguardia dove far confluire diverse competenze e know how anche internazionali, e destinato a diventare un hub aperto a università, centri di ricerca e start up.

Una sala multimediale

Verrà inoltre aperta al pubblico una sala multimediale, con schermi interattivi dove piccoli e grandi potranno esplorare il mondo dell’acqua attraverso giochi e video che raccontano lo straordinario viaggio che l’oro blu intraprende ogni giorno per arrivare nelle nostre case, attraverso la tecnologia immersiva Oculus Go che sarà presentata in anteprima al Wired Next Fest, nel prossimo weekend, a partire da domani, venerdì 25 maggio.

Sede privilegiata di eventi sportivi

Grazie a questa sponsorizzazione triennale di 1 milione e 800 mila euro, viene valorizzato il ruolo di Idroscalo come sede privilegiata di eventi e manifestazioni sportive. In uno spazio che si sviluppa su 1,6 milioni di metri quadrati, è possibile da sempre praticare oltre 22 discipline: dal canottaggio al rugby, passando per la vela, la canoa, lo sci nautico, il windsurf, il nuoto, la pallacanestro, fino alla pallamano, al beach volley, al pattinaggio, e altre ancora. Tante le manifestazioni in calendario: dal grande successo per il secondo anno di fila della DeeJay Tri agli eventi sportivi del CSI, dalla Milano Taranto all’evento multisport per ragazzi con un torneo di street basket, dai Campionati italiani assoluti di canoa agli Europei di wakeboard.

 TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI