Maria Pellino, la poetessa dell’Adda, è in finale nella dodicesima edizione del premio Wilde, riservato alle poesie a tema libero.

La poetessa Maria Pellino in finale al premio Wilde

Sono giorni speciali per Maria Pellino, classe 1973. E’ un’educatrice di professione (è impiegata presso una scuola dell’infanzia di Cornate d’Adda) e fa la poetessa per passione; il suo amore per le liriche è sbocciato nel 2013 e da allora è cresciuto sempre più rigoglioso, riscuotendo ampi consensi fra i critici del settore. Come era già successo in passato, anche quest’anno è riuscita a conquistare la finale del prestigioso premio letterario di poesia a tena libero dedicato a Oscar Wilde, giunto quest’anno alla dodicesima edizione. Sabato 26 ottobre 2019 presso l’aula magna del centro studi Cpt di Ottaviano. A giugno, invece, aveva partecipato al premio letterario internazionale «Maria Cumani Quasimodo», riservato ad autori di testi inediti ed editi di poesia, narrativa, saggistica, teatro, musica, dove uno scritto della trezzese, intitolato «Sfuggono le parole», è stato selezionato dal presidente della giuria, Alessandro Quasimodo per far parte di una raccolta ad hoc.

Leggi anche:  La mostra del Tintoretto fa boom: i visitatori superano quota 10.000

poetessa

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.