Le foglie fanno risplendere monumentale cedro del Libano. E’ stata inaugurata l’installazione artistica realizzata da Habitat nel parco Taverna di Ronco, a Cernusco.

Il cedro del Libano, un’opera d’arte

Il Cedro del Libano del parco Taverna di Ronco, a Cernusco, è già di per sè un’opera d’arte. Lo storico giardino è stato abbellito stamattina con un’installazione artistica di Habitat Scenari Possibili, ovvero delle foglie in metallo che nascono dal terreno e disseminate nel prato. L’inaugurazione è avvenuta stamattina e si tratta della tappa conclusiva del mese dell’arte organizzato dall’Amministrazione.

“Un’opera monumentale e simbolica”

L’antico albero, piantato duecento anni fa, complice il sole si è mostrato in tutta la sua magnificenza durante la presentazione dell’opera. “Il Cedro del Libano è un’opera d’arte monumentale – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Mariangela Mariani – Abbiamo costruito intorno un museo aperto, valorizzando questo parco che è purtroppo poco conosciuto”. Presenti anche il sindaco Ermanno Zacchetti, il vice Daniele Restelli e l’assessore Grazia Vanni.

Leggi anche:  Operaio cade da un albero, intervento in codice rosso

Un inno alla vita

L’installazione è stata presentata dall’artista che l’ha realizzata, Matteo Rota, insieme al direttore artistico di Habitat Scenari Possibili Nicolas Ceruti e al coordinatore Luigi Reolon. “Queste foglie rappresentano la vita e nascono dalla terra, in contrasto a quelle di questo meraviglioso albero – ha spiegato l’artista -. Abbiamo utilizzato il metallo per garantire la conservazione dell’opera, e lo abbiamo trattato per farlo arrugginire, in modo da richiamare il colore della terra, ma con una tecnica che blocca il deterioramento”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.