Omaggio al giornalista, scrittore e storico locale Giuseppe Severi, scomparso a settembre, a Cologno Monzese. Pomeriggio di premiazioni quello di ieri in Villa Casati.

Giuseppe Severi cologno Monzese

Omaggio al giornalista

Ieri, sabato 14 dicembre 2019, l’Amministrazione ha consegnato le tradizionali benemerenze civiche. Premiato un nome che ha lasciato un segno in città. “Giuseppe Severi non era un accademico – ha detto l’assessora alla Cultura Dania Perego – Era invece un profondo conoscitore della sua città, della nostra Città, che lo aveva accolto per vederlo trasformarsi nel più appassionato dei colognesi autentici. Letteralmente fotografò e registrò con pazienza e costanza il borgo contadino del dopoguerra che attraversava la realtà industriale e post-industriale, fino a raggiungere le dimensioni attuali di grande realtà di cintura, priva di discontinuità rispetto al capoluogo. Un impegno storico su base volontaristica, quello di Severi, dettato dal semplice amore per la propria realtà locale”.

Liliana Segre

Cittadinanza onoraria invece per la senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Auschwitz e recentemente oggetto di attacchi e minacce, tanto che è stato necessario assegnarle una scorta.

Leggi anche:  Giornata della Memoria, il Consiglio regionale non dimentica: le iniziative

Presepi

Con l’occasione è stata anche inaugurata la mostra dei presepi allestita in Villa Casati grazie al contributo di tutti i cittadini. Premiati come ogni anno quelli più belli. Il più originale è quello di Elisa Strazza, il più tradizionale quello Chiara De Censo, il più bello quello di Luigia Motta, mentre tra le scuole primi i ragazzi di viale Lombardia.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.