Panettoni benedetti a Trezzo in occasione della ricorrenza di San Biagio. Mangiare il dolce il giorno in cui si festeggia il santo fa bene alla gola.

Panettoni benedetti a Trezzo

Don Alberto Cereda domenica ha benedetto il panettone di San Biagio per i membri dell’Auser Libro aperto, rinnovando un’antica tradizione che si era persa da qualche tempo. L’usanza prevede infatti che il giorno di San Biagio, martire che protegge dal mal di gola, per celebrare il santo, si debba mangiare il panettone. Basterebbe anche solo un pezzetto per mettersi al riparo dai malanni dell’inverno. C’è anche un detto in dialetto milanese che recita: «San Bias el benediss la gola e el nas».

Dopo il momento spirituale il convivio e pure una iniziativa ludica

Al termine della cerimonia, grande tombolata, con il primo premio andato ad Ausilia Galazzi. Prossimo appuntamento domenica con la Pulentada in compagnia che partirà dalle 12.30 (per partecipare è necessario passare nei locali di piazza Nazionale per lasciare il proprio nominativo).

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.