Pizzoccheri Moro, una bontà dalla storia lunga e costellata di soddisfazioni cominciata negli anni ’60. Ma la storia del pastificio è molto più antica perché gli annali riportano, come anno di fondazione del Pastificio Moro, il 1868.

Pizzoccheri Moro, i primi in Italia

Il Pastificio Moro è stato il primo in Italia a produrre i pizzoccheri su ampia scala, preparandoli secondo la tradizione valtellinese. Per la prima volta, pertanto, nell’epoca del boom economico, venne proposto sul mercato nazionale un tipo di pasta che prima era conosciuto e apprezzato solo in Valtellina. Un’intuizione che è valsa ai pizzoccheri un successo globale. Il consumo di questa specialità tanto particolare, infatti, fin da allora è andato affermandosi, oltre che nel Belpaese, anche all’estero.

Le paste dietetiche

Sempre nello stesso periodo storico è stata conseguita anche l’autorizzazione alla produzione delle cosiddette paste dietetiche. Farina di grano saraceno, segale e altri cereali particolari hanno infatti permesso all’azienda di distinguersi nel settore della pasta con caratteristiche nutrizionali diverse da quella tradizionale. Ecco allora pasta senza glutine, pasta per bambini e altre paste dal contenuto dietetico.

Pizzoccheri Moro, cosa sono

I pizzoccheri Moro sono una specialità unica, che ripropone su grande scala i l gusto e il sapore dei tradizionali pizzoccheri valtellinesi. Come si preparano? Secondo la ricetta tipica della Valle impastando con l’acqua di montagna farina di grano saraceno e farina di semola di grano in differenti percentuali. Dal punto di vista nutrizionale, i pizzoccheri sono un autentico toccasana per la salute. Rispetto ai normali tipi di pasta, infatti, contengono meno carboidrati e più fibre.

Un’azienda in crescita

Dal 1868 a oggi il Pastificio Moro è andato incontro a una positiva evoluzione. Ha ampliato la propria gamma di prodotti introducendo accanto a pizzoccheri e fidelin, anche gli spaghetti, le penne e altri formati di pasta contenenti grano saraceno. In più, una ricca scelta di farine per polenta. Ma non è solo questo a nobilitare l’azienda. Infatti il Pastificio Moro è noto anche per aver da sempre applicato nei confronti dei lavoratori una politica etica attenta e rispettosa, della sicurezza e della dignità. In più, dimostrando massima attenzione all’ambiente, ha scelto di utilizzare per i  propri cicli produttivi esclusivamente corrente elettrica prodotta dalle centrali idroelettriche della Valtellina. 

Uno sguardo sul futuro

Per garantire ai lavoratori e anche all’azienda un futuro di certezze, il Pastificio Moro dal 2008 è iscritto a Sedex (Supplier Ethical Data Exchange), dimostrando così di continuare a perseguire una politica aziendale rispettosa di coloro che sono la vera anima di questa splendida realtà produttiva chiavennasca: i suoi collaboratori.