Sagra del gorgonzola, è tutto pronto per cominciare. Pro Loco, Cogeser, Amministrazione locale e altri partner dell’evento hanno illustrato le novità della ventunesima edizione.

Sagra del gorgonzola con qualche novità

Oggi, mercoledì 11 settembre 2019, si è tenuta in Comune la presentazione della ventunesima edizione della Sagra del gorgonzola che si terrà dal 20 al 22 settembre 2019. Presenti il sindaco Angelo Stucchi, il comandante della Polizia Locale Antonio Pierni, Massimo Milita di Cogeser, presidente e vice della Pro Loco (rispettivamente Donatella Lavelli e Roberto Ripamonti) insieme ai sostenitori Francesca Omati e Bruno Giussani, e Francesco Lastilla dell’associazione 200Bpm che si è occupata di organizzare la Run & Gorgo, una manifestazione sportivo gastronomica aperta a tutti con quattro punti ristoro su sette chilometri.

Edizione ecologica

Il sindaco ha subito sottolineato che sarà abolita la plastica dei contenitori. “Bicchieri, piatti e posate saranno biodegradabili – ha detto – Si tratta di numeri importanti, solo per le posate saranno 40mila pezzi che non andranno a inquinare. Inoltre, aiuteremo a differenziare meglio nei punti di raccolta con un volontario di Legambiente che spiegherà come utilizzare i contenitori. Sono fiero della capacità continua di rinnovare il contenuto tradizionale della sagra”.

Due cambi di location

Il vicepresidente della Pro Loco Ripamonti ha illustrato le novità. “Parte di vi via Kennedy, il vialone che porta alla metropolitana, sarà interessata dalle bancarelle di hobbisti e antiquari mentre in sostituzione dell’area pedonale di via Marconi gli artigiani, tra cui un soffiatore di vetro, troveranno posto in via Monsignor Cazzaniga. In tutto gli espositori saranno oltre 160”.

La Gorgo card

Da quest’anno la Gorgo card sostituisce il Gorgo pass. “C’è chi pensava servisse per entrare all’evento, che invece è libero, così speriamo sia più chiaro – ha spiegato il presidente – Con quella si potranno gustare due piatti ai nostri stand e avere lo sconto sull’acquisto di gorgonzola. Proporremo un’esperienza di gusto a 360 gradi e distribuiremo le ricette delle pietanze offerte. Il piatto di questa edizione è il Crispy zola, un hamburger con il pane al sesamo, bacon alla piastra, gorgonzola, cipolla stufata e insalata”.

Leggi anche:  Sfida delle salamelle a Gorgonzola, vince Gianni FOTO

Predisposto il piano sicurezza

Il comandante della Polizia Locale ha illustrato i passi fatti. “E’ già stata predisposta l’ordinanza per la sosta e la circolazione stradale – ha detto – Ai varchi ci saranno trattori e mezzi della Protezione civile per garantire la sicurezza. Il 18 settembre 2019 incontreremo nuovamente Vos, Tute gialle e associazione dei carabinieri in congedo per una riunione operativa”.

Il Cogeser show cooking

Sabato e domenica pomeriggio sul palco di via Don Gnocchi ci sarà lo show cooking di Cogeser, che da cinque anni sostiene la sagra e offre la sua collaborazione. “Gli chef Maria Soriani e Matteo Cabassi hanno ideato il tiramisù allo zola, di cui distribuiremo la ricetta – ha spiegato Milita – Puntiamo a servire ottocento degustazioni”.

Run & Gorgo

La manifestazione sportivo gastronomica è aperta a tutti, anche alle mamme coi passeggini. Si potrà correre o camminare vedendo anche alcune zone della sagra. Quattro i ristori obbligatori in cui degustare bruschetta, risotto e lasagne (tutto al gorgonzola ovviamente) e bere una birra. Più si mangia più verranno tolti minuti al tempo finale. I vincitori porteranno a casa un chilo del formaggio erborinato che ha reso famosa la città.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.