Turismo in Lombardia: sempre più un lavoro da giovani. Ecco gli ultimi dati diffusi dalla Camera di Commercio. Le province con più under 35 impegnati in questo settore sono Lodi e Cremona.

Turismo in Lombardia sempre più un lavoro da giovani

Turismo, un’attività sempre più da giovani, anche in Lombardia. Lo dicono i dati Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su fonte registro imprese. A trainare è ovviamente Milano dove, in cinque anni, le imprese nel settore turistico trainate da under 35 crescono del 14% passando dalle 2.312 del 2013 alle 2.626 del 2018, più della crescita media italiana che nello stesso periodo è del 5%.  Si tratta di oltre 2.500 imprese dei servizi di ristorazione e circa 100 attività di alloggio e pesano il 5% sul corrispondente totale italiano (53 mila imprese giovani). Quasi un’imprese su due (47,5%) è di imprenditori nati all’estero mentre le imprese femminili sono il 29% del totale.

I dati

In totale in Lombardia sono 7.500 le imprese impegnate nel settore turistico, il 14% del totale nazionale e pesano il 13,6% sul totale del settore. Si concentrano a Milano (2.626 imprese), Brescia (1.116), Bergamo (855), Varese e Monza Brianza (oltre 500 ciascuna). Ma i giovani che vogliono puntare sul turismo sono concentrati soprattutto a Lodi (15,7%) e Cremona (15,2%).

Trainano la crescita delle imprese giovani del turismo Milano (+13,6% in cinque anni) e Monza Brianza (+5,1%) a fronte di un rallentamento nelle altre province. Brescia e Mantova le imprese dove le donne pesano di più nel turismo (42% delle imprese giovani), Milano e Cremona dove ci sono più imprenditori nati all’estero (rispettivamente 47,5% e 43%).

Un percorso formativo dedicato alle imprese turistiche

Visto l’interesse la Camera di Commercio mette a disposizione anche un percorso formativo, realizzato attraverso Formaper, azienda speciale della Camera di commercio, suddiviso in cicli per sviluppare le competenze di promozione e marketing digitale, potenziare capacità d’innovazione di prodotto e di promozione dell’offerta, far emergere e raccogliere l’offerta dei servizi collegati al comparto turistico dell’accoglienza e degli hotel, innalzare gli standard di qualità dei prodotti/servizi turistici e del territorio.

Leggi anche:  Un seminario per conoscere il nuovo mondo del lavoro

L’attività di formazione è rivolta a titolari, soci, dirigenti, manager, collaboratori e le nuove figure professionali introdotte nel settore della gestione del marketing digitale di imprese turistiche iscritte alla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e a Guide turistiche iscritte a Gitec – Guida Italiana Turismo e Cultura. 5 i cicli previsti fino al mese di dicembre.

Per informazioni e iscrizioni: http://www.milomb.camcom.it/formazione-per-operatori-turistici

Un settore che può crescere ancora

Milano e la Lombardia infatti possono crescere ancora come meta turistica internazionale. Lo sostiene Valeria Gerli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Lo dimostra l’interesse dei giovani a proporsi in questo settore. Sulla scia di tutte le iniziative di forte richiamo internazionale messe in atto a partire dall’anno di Expo, nel 2018 bisogna continuare a puntare sui grandi eventi e sulla qualità e la varietà dell’offerta. Non solo pubblico internazionale, che già ama i nostri territori. Occorre investire anche per richiamare i turisti italiani. In molti da tutte le regioni di Italia hanno già scoperto e apprezzato Milano come città d’arte, cultura e leisure e le mete lombarde. Ora bisogna convincerli a tornare e soggiornare più a lungo a Milano e in Lombarda per approfondire e sperimentare tutte le offerte”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI