Villa Alari pronta a svelarsi alla cittadinanza. La storica dimora di delizia di Cernusco sul Naviglio sarà eccezionalmente aperta alle visite oggi e domani.

Villa Alari si mostra alla città

Sono terminati i lavori agli esterni di Villa Alari. Un intervento iniziato nell’estate 2017 grazie a un accordo con Regione Lombardia che ha portato alla ritinteggiatura delle pareti, alla sistemazione della copertura e a diversi interventi sui giardini. Soprattutto il tetto aveva dato non pochi problemi a causa di infiltrazioni che avevano danneggiato affreschi e pareti del secondo piano.

Un nuovo roseto

La villa, progettata da Giovanni Ruggeri nei primi anni del ‘700, è stata di proprietà di diversi nobili fino alla cessione al Fatebenefratelli avvenuta nel 1944. Il nosocomio milanese trasformò la dimora in ospedale psichiatrico. Dal 2007 è diventata proprietà comunale e le diverse Amministrazioni che si sono succedute hanno lavorato per trovare la destinazione futura. I lavori che l’hanno coinvolta hanno portato alla nascita di un nuovo roseto e alla sistemazione della porzione storica di giardino vincolata dove sono stati effettuati lavori a tutela delle piante esistenti.

Leggi anche:  Concerto all'Uboldo dei ragazzi del Montalcini e dei volontari Avo

Due giorni per scoprirla

Villa Alari aprirà eccezionalmente oggi e domani dalle 15 alle 17.30. Le visite saranno guidate dai volontari del Fai e partiranno dal cortile d’onore di via Cavour. Domani alle 11 si terrà un concerto di musica classica con l’Ensemble Guarneri da Venezia e alle 15 statue barocche prenderanno vita a suon di musica nei giardini della villa.

Nella Gazzetta della Martesana

I dettagli dei lavori, i possibili sviluppi futuri e tutte le altre notizie della settimana nella Gazzetta della Martesana disponibile in edicola e nell’edizione sfogliabile online a partire da sabato 26 ottobre 2019.

Torna alla home per le altre notizie di oggi